Approfondisci alla Fonte Articolo : 

http://corrieredibologna.corriere.it/foto-gallery/bologna/cultura-spettacoli/18_gennaio_13/san-giovanni-strade-parlano-dialetto-28c4252c-f876-11e7-baf0-5480575fe4ca.shtml

San Giovanni in Persiceto diventa bilingue: i nomi di vie e piazze, in centro, sono scritti sia in italiano sia in dialetto. Il Comune del Bolognese si è aggiudicato, arrivando primo in graduatoria, un bando promosso dall’Istituto per i Beni artistici culturali e naturali della Regione, volto alla salvaguardia e valorizzazione dei dialetti della regione. «Una zitè in dialàtt» («Una città in dialetto») è il nome del progetto, sviluppato da Roberto Serra, persicetano che si occupa di approfondimento linguistico dialettale. Per prima cosa è stata condotta una ricerca tra un campione di anziani madrelingua dialettale «doc», finalizzata a trovare il nome in dialetto di tutte le strade storiche, località, corsi d’acqua e monumenti; poi si è passato al rilancio e alla diffusione tra le popolazione dei toponimi più utilizzati. L’obiettivo sarà quello di creare un itinerario tutto in dialetto nel centro storico del paese, esponendo targhe ceramiche con i nomi delle strade più famose. I toponimi sono beni preziosi che racchiudono l’amore per la propria terra; un intimo legame con i luoghi in cui si vive. «È difficile che i giovani e gli stranieri siano ammaliati da un paese anonimo, culturalmente piatto e vuoto: al contrario, un paese che abbia un “gusto” tutto suo incuriosisce e invoglia a diventarne parte integrante», spiega Serra. L’iniziativa acquista ulteriore peso se si guarda all’Unesco che, nel suo «Atlante delle lingue in pericolo», ha riconosciuto il dialetto emiliano come lingua a rischio di estinzione. (Sara Forni)

Print Friendly, PDF & Email

Autore: Notizia del :

Approfondisci :

http://corrieredibologna.corriere.it/foto-gallery/bologna/cultura-spettacoli/18_gennaio_13/san-giovanni-strade-parlano-dialetto-28c4252c-f876-11e7-baf0-5480575fe4ca.shtml